Notizie

L’appuntamento convegnistico quest’anno dedica la prima, delle due giornate di approfondimento, all’analisi degli scenari economici e delle potenzialità del mercato internazionale del settore dell’industria ceramica e alla digitalizzazione.

Focus della mattinata sull’analisi dello stato di salute dei mercati internazionali e ad aprire i lavori sarà Luca Baraldi, responsabile dell’ufficio studi Acimac che presenterà un’analisi delle principali novità che interessano sia i sistemi industriali più maturi che le nuove aree emergenti.

Partecipano, tra gli altri, Joseph Lundgren (JLConsulting, USA); Ye Yongkai, Vice Presidente di New Pearl Ceramics, leader in Cina con una produzione annua di piastrelle intorno ai 200 milioni mq; Prem Narayan Trivedi, membro del board di Indian Council of Ceramic Tiles & Sanitaryware; Shakti Mohanty, West Africa Ceramics, Nigeria; Mohammad Roshanfekr, Presidente dell’Iranian Ceramic Producers’ Syndicate, e Ilter Yurtbay, Presidente Serkap, l’associazione dei produttori turchi di piastrelle ceramiche. A rappresentanza del territorio nazionale invece Giovanni Savorani (Presidente di Confindustria Ceramica), Paolo Sassi (Presidente di Acimac) e Claudio Casolari (Presidente di Ceramicolor).

Keynote speaker della mattina sarà Christophe Callon, CEO di Decoceram e Drettore marketing & acquisti della divisione Tiles & Flooring del Gruppo Saint Gobain Building Distribution, colosso europeo della distribuzione.

Il pomeriggio l’attenzione si sposterà sulla digitalizzazione del settore, tema caldo per tutto il comparto manifatturiero.

Ad approfondire il tema saranno Marco Calabrò, dirigente del Ministero dello Sviluppo Economico; Andrea Bianchi, direttore Politiche Industriali di Confindustria; Maurizio Brioschi, Head of Digital Enterprise Division, Cefriel; Luciano Sottile, General Manager divisione Macchine di Goglio Spa e dell’Ing. Franco Stefani.